Loading...

Quali pneumatici scegliere per un cantiere edile

Molti dei mezzi da cantiere utilizzati ogni giorno sono dotati di pneumatici per svolgere le loro normali attività: basta infatti pensare a ruspe, terne, escavatori, ma anche furgoni, elevatori e molti altri veicoli dotati di pneumatici per l’avanzamento. Le riparazioni o le sostituzioni di questi pneumatici spesso si rivelano molto costose, specie per le caratteristiche intrinseche di tali gomme. Perciò, capire quali siano gli pneumatici per mezzi da cantiere più adatti alle vostre necessità diventa quindi di fondamentale importanza per assicurare il loro corretto funzionamento, ma anche per garantirsi durabilità nel tempo e affidabilità.

Caratteristiche degli pneumatici da cantiere

In primo luogo, gli pneumatici da cantiere hanno diametri e spessore di battistrada molto diversi rispetto alle normali ruote delle auto: infatti esse devono sopportare pesi e sollecitazioni molto maggiori. A tele scopo, la capacità di carico degli pneumatici da cantiere è un paramento da valutare attentamente nella scelta della marca da montare sul vostro mezzo. Un’altra caratteristica fondamentale è la presenza di battistrada sagomati, in grado di adattarsi alle asperità della nuda terra, ed in grado di avanzare su fango, pozzanghere, sabbia e qualunque tipo di fondo, a prescindere dalle condizioni meteorologiche. Infine, molti degli pneumatici da cantiere prodotti dalle maggiori case costruttrici sono dotati di speciali sistemi antiforatura, i quali sono costituiti da resine plastiche di molti componenti, che vengono inserite all’interno degli pneumatici per assicurare tenuta anche in caso di tagli e infiltrazione di oggetti perforanti quali ferri, chiodi, sbarre metalliche, e altro ancora.

Come scegliere gli pneumatici giusti

Per valutare la scelta degli pneumatici da cantiere ideali, bisogna tenere conto quindi di parametri fondamentali quali, nell’ordine:

  • La capacità di carico che sono in grado di sopportare;
  • La qualità del battistrada, il quale deve adattarsi perfettamente a qualunque fondo stradale e terreno;
  • La durabilità nel tempo, che è garantita dalla bontà della mescola di cui sono composti, la quale deve essere elastica ma non troppo, in modo tale da non consumarsi in fretta;
  • La capacità di sopportare tagli e forature grazie a speciali sistemi antiforatura.

Nel primo caso, la capacità di carico dipende dal ruolo svolto da tale mezzo, ossia da quanti chilogrammi complessivi deve caricare quotidianamente. A seconda di tale parametro, occorre scegliere la mescola più resistere alle sollecitazioni esercitate dal carico stesso. Per quanto riguarda invece il battistrada, esso deve garantire il massimo della trazione su ogni fondo, specie se tali mezzi da cantiere sono costituiti da terne, escavatori e mezzi di sollevamento, i quali devono svolgere la propria funzione egregiamente su qualunque terreno. A tale scopo, la scelta del battistrada diventa fondamentale per assicurare tale funzionamento in qualunque condizione del terreno. Infine, passando alla durevolezza nel tempo e alla resistenza alle forature, in commercio vi sono pneumatici da cantiere specifici per resistere a forature e tagli di piccola entità, grazie a polimeri plastici che assicurano la completa resistenza a chiodi, sassi e oggetti acuminati. Scegliere questo tipo di pneumatici da cantiere significa risparmiare molto tempo e denaro, poiché il costo della sostituzione di uno pneumatico, compreso di manodopera, è assai elevato, e comporta il fermo del mezzo in questione per un tempo indefinito. In più, la durevolezza nel tempo delle mescole assicura di non dover sostituire spesso tali pneumatici a causa della loro eccessiva usura, la quale subentra nel caso di frequente utilizzo di tali mezzi. Oggi, in commercio esistono mescole studiate appositamente per migliorare la loro resistenza e il loro rotolamento, per assicurare affidabilità e risparmio in un’unica soluzione.

Giffi Noleggi srl - P.iva 01866180662
Cap. Soc. € 1.000.000,00 Int. Versato - © 2020