Loading...
Traslochi Nazionali, guida alla scelta del giusto operatore Notizie

Traslochi Nazionali, guida alla scelta del giusto operatore

21/12/2021

Cerchi informazioni sui traslochi Nazionali? Sei nel posto giusto.


I traslochi, secondo alcune nuove ricerche, sono la terza causa di stress psicologico tra gli eventi traumatici che vive una persona.

Imballare, smistare e rimontare gli oggetti e i ricordi di tutta una vita non è facile. Traslocare può essere doloroso che sia frutto di un divorzio come di un matrimonio. Significa abbandonare abitudini, certezze, punti di riferimento ed è normale sentirsi spaesati, tristi e stressati.

Io ho cambiato casa 7 anni fa e ancora oggi ricordo quanto sia stato un incubo il primo mese: senza amici e impegnato a navigare in un mare di scatoloni.

Stare male non è una debolezza, anzi: è un buon segnale. Vuol dire che la mente si sta adattando al cambiamento e richiede solo un po' di tempo. Talvolta però l'incertezza e il senso di vuoto che susseguono al trasloco possono innescare problemi di salute mentale come ansia, depressione e disturbi da stress.

 

Traslocare non è semplice neanche dal punto di vista organizzativo

Mantenere un certo ordine durante un'operazione che rivolta così di netto la vita è fondamentale per il proprio benessere. La pianificazione aiuta a gestire lo stress e gli sbalzi di umore.

Molte persone preferiscono noleggiare un furgone in autonomia e attuare il trasloco da sole, mentre altre, forse più sagge, si affidano a ditte specializzate. La prima regola, in quest'ultima situazione, è muoversi in anticipo di almeno un paio di mesi.

Avere un ampio margine di tempo ti permetterà infatti di poter valutare con calma diverse aziende e trovare il traslocatore che fa al caso tuo. Organizzarti per tempo potrebbe inoltre garantirti di godere degli sconti che le ditte riservano a chi si prenota con largo anticipo.

Chiedere un preventivo ad una di queste società è fondamentale per capire come lavora l'azienda e quanto è affidabile. Questo deve essere il più dettagliato possibile in modo da evitare costi aggiuntivi “a tradimento” e permetterti di scegliere in piena trasparenza.

 

Le informazioni che le ditte di traslochi ti chiedono per un preventivo sono:


  • la distanza tra le due abitazioni specificando i rispettivi indirizzi e piani;
       

  • la presenza di oggetti fragili o di valore;

  • le eventuali limitazioni del traffico come zone pedonali e ZTL;

  • il numero di stanze della tua proprietà attuale, così da avere una stima degli oggetti e dei mobili che vuoi portare con te;

  • lo smontaggio e il rimontaggio di eventuali mobili;

  • le date e l'orario del trasloco;

  • le eventuali difficoltà di parcheggio.

Le aziende con più esperienza propongono sempre di fare un sopralluogo per sincerarsi di persona del volume complessivo da trasportare. Non tutte le ditte hanno a disposizione preventivisti in grado di fare una valutazione a costo zero e senza impegno per il cliente.


Quando il preventivo è pronto, oltre alla cifra finale, la ditta deve mostrare quali voci ha preso in considerazione e come queste influiscono sul costo del trasloco.

I parametri più gettonati sono:

  • tempistiche previste per il trasloco (oscillano tra poche ore, nel caso di destinazioni molto vicine, e settimane, nel caso di traslochi Sud-Nord o dalle isole);
       

  • numero di operatori coinvolti (di solito arriva ad un massimo di 20€ all’ora per ogni addetto);
       

  • costo dei mezzi utilizzati (per le brevi distanze può bastare un camion o un furgone, mentre nel caso di traslochi più difficili sarà necessario il trasporto navale o aereo);
       

  • operazioni di assemblaggio (assicurati che le operazioni di smontaggio-montaggio siano garantite dalla ditta);
       

  • costi di smaltimento del materiale utilizzato;
       

  • costi assicurativi;
       

  • spese extra (attrezzature speciale, occupazione suolo pubblico, pulizia finale);
       

  • i piani delle due abitazioni e la facilità d'accesso dei mezzi e del personale;
       

  • il periodo dell'anno (l'estate è il periodo più incasinato e i costi possono aumentare anche del 15% durante l'alta stagione).

Ora che hai tutte le informazioni necessarie per valutare il miglior traslocatore, non ti resta che chiedere più preventivi possibili e preparare le valigie per il prossimo capitolo della tua vita. In bocca al lupo! A presto.

Giffi Noleggi srl - P.iva 01866180662
Cap. Soc. € 1.000.000,00 Int. Versato - © 2020