Noleggio piattaforme aeree prezzi e informazioni

20-12-2017   17:42:19   |   Romolo Maceroni

noleggio piattaforme aeree
Il noleggio di piattaforme aeree è divenuto oggi un servizio fondamentale sia per uso privato che professionale, lo dimostrano i dati IPAF che tracciano un incremento in numero di unità acquistate di circa il 3% in Europa, negli USA e in Cina i dati sono ancora più confortanti: l'incremento è rispettivamente del 5% per la prima e addirittura del 35% per la Cina nel 2016. Questo dimostra la positività di un mercato in continua crescita, i dati però vanno interpretati nel modo corretto, in questo articolo andremo ad analizzare diversi aspetti e andremo a fare le nostre cosiderazioni sulla scelta del noleggiatore e del mezzo più adatto alle nostre esigenze.

L'evoluzione Tecnologia nel noleggio piattaforme elevatrici


Il miglioramento tecnologico delle piattaforme aeree mobili di lavoro, ha di certo portato un incremento sull'acquisto dei mezzi utilizzati per il noleggio e molti noleggiatori si sono evoluti ampliando il loro parco mezzi. Difatti oggi le piattaforme aeree sono di gran lunga migliorate sotto l'aspetto tecnico in particolare con la ricerca da parte dei produttori di:


• Materiali e design studiati per rendere le piattorme sempre più resistenti;
• Evoluzione elettronica con l'introduzione di nuovi sistemi di sicurezza ai fini di protezione del conducente e di preservazione del mezzo stesso;
• Particolare studio dell'usabilità, per migliorare l'esperienza d'utiilizzo da parte dell'utilizzatore;
• Ottimizzazione dei volumi in modo da renderne più facile il trasporto sia in termini di peso che di dimensioni;
• controlli qualità sempre più esigenti per ridurne la manutenzione;
•Importanti investimenti in ricerca e sviluppo.


Tutto questo ha reso sempre più vantaggioso l'acquisto da parte del noleggiatore migliorandone sempre di più la produttività ed abbattendo gran parte delle variabili inaspettate che possono causare disagi durante il noleggio.

A chi è utile noleggiare una piattaforma aerea?

Il noleggio oggi ha preso piede nei settori più variegati, in particolare quello delle piattaforme aeree è divenuto fondamentale in vari settori come l'edilizia, il giardinaggio, la pittura edile e la decorazione, per la lattoneria, per la cartellonistica stradale, per il montaggio delle luminarie e delle insegne, per la manutenzione e l'impiantistica, nella carpenteria pesante e leggera, nella potatura, per la pulizia di tetti e grondaie, per i lavori di rivestimento ecc... Questo ha reso il noleggio un servizio indispensabile sia per il professionista che per il privato.

Significato delle terminologie più comuni nell'uso delle piattaforme aeree

Facciamo un po' di chiarezza su quelle che sono alcune delle terminologie più usate nel gergo tecnico delle piattaforme di lavoro aereo, di seguito elenchiamo alcuni dei termini più utilizzati:

Il Braccio Telescopico: Il Braccio Telescopico consiste in un sistema di scatolati metallici inseriti uno dentro l'altro che vengono sfilati in succesione tramite un sistema idraulico azionato da un motore, lo sfilo del braccio avviene in modo uniderezionale rispetto alla base di appoggio che a sua volta può roteare trasversalmente e alzare ed abbassare il braccio.


Il Braccio Articolato: Si parla di Braccio articolato quando a quello telescopico viene aggiunta un'articolazione, quando cioè viene inserito uno snodo come se fosse un vero e proprio gomito che permette di ridirezionare una parte del braccio in un'altra direzione e con nuovi angoli di lavoro, questo permette di superare eventuali ostacoli come recinzioni o alberi.


Il Gib: Il Gib consiste in una piccola articolazione che permette un'ulteriore sfilo di qualche metro del braccio, questo è posto nella parte terminale del Braccio sia di tipo telescopico che di quello articolato e permette ad esempio il suoperamento di un balcone o di qualche sporgenza, inoltre su questo è agganciato il cestello di Lavoro.


Lo sbraccio Laterale: Per sbraccio laterale si intende la capacità del mezzo di far uscire il braccio lateralmente fuori dalla propria sagoma.


Gli Stabilizzatori: gli stabilizzatori sono dei bracci meccanici che vengono azionati dall'operatore e che fuoriuscendo dal perimetro del mezzo vanno a poggiare sul terreno tramite apposite pedane precedentemente posizionate. Questi servono ad estendere la dimensione della base d'appoggio del mezzo al fine di evitare ribaltamenti durante la fase di estensione del braccio, in particolare durante la fase di sbraccio laterale.


Le pedane d'appoggio: le pedane d'appoggio sono delle pedane di forma quadrata o rettangolare con misure che vanno da 30 x 30 cm fino ad 80 x 80 cm e spesse fino a 6/10 cm realizzate con particolari resine, che vanno poggiate sul terreno e servono a fermare o limitare lo sprofondamento degli stabilizzatori nel punto di appoggio.


La cesta o cestello: La Cesta o Cestello è il cuore del mezzo costituendo la parte terminale della piattaforma aerea stessa. E' formata da una base di lamiera o alluminio saldata ad una struttura tubolare metallica che ne circoNda il perimetro e che serve ad ospitare e a proteggere l'operatore da eventuali cadute. Il Cestello contiene anche i comandi di controllo con cui lo stesso operatore può pilotare la piattaforma, inoltre sul cestello è presente un gancio di fissaggio per l'imbragatura di protezione dell'operatore.


Il pantografo: Si chiama Pantografo la piattaforma che utilizza per il sollevamento della cesta una struttura che è fatta sfruttando la stessa logica del classico pantografo usato come strumento da disegno, in questo caso viene sfruttata questa particolare meccanica per il sollevamento della cesta di lavoro verso l'alto.


Il Ragno: Con Ragno viene chiamata una particolare tipologia di piattaforma che grazie alla caratteristica forma degli stabilizzatori estremante lunghi e simili alle zampe di un Ragno, gli hanno conferito questo nome.

 

Quanti tipi di piattaforme aeree esistono?

Di Piattaforme aeree ne esistono di diverse tipologie ognuna specializzata per particolari lavori, vi diamo qualche suggerimento sull'utilizzo:

 

1) Le Piattaforme aeree Autocarrate


Questa particolare tipologia di piattaforme sono costituite da una struttura con un braccio che può essere sia telescopico che articolato montata su un camioncino. Ne esistono di due categorie principali, quelle che possono essere guidate con il possesso della Patente di tipo B e quelle che possono essere guidate solo da chi è in possesso della Patente di tipo C. Le prime riescono a raggiungere altezze massime di lavoro che vanno da 14m fino a 28m, mentre le seconde vanno da altezze di lavoro di circa 28m fino a 100m. Questa tipologia di mezzi sono particolamente vantaggiose in termini di costi perchè possono essere portate in autonomia e non hanno bisogno di essere trasportate con mezzi aggiuntivi, le piattaforme aeree autocarrate vengono utilizzate maggiormente per lavori in esterno.

2) Le piattaforme aeree Semoventi


Le Piattaforme aeree Semoventi sono della particolari Piattaforme che hanno come caratteristica principale quella di non aver bisogno di stabilizzatori, questo grazie al fatto che la loro stabilizzazione è dovuta dalla zavorra di peso. Questa tipologia di mezzo si differenzia dalle altre piattaforme aeree perchè può essere spostata direttamente con i comandi della cesta senza il bisogno di essere riposizionata di volta in volta, inoltre il braccio che può essere sia telescopico che articolato gli permette di spostare il cestello in ogni direzione. Ne esistono di due tipologie quelle a motore elettrico utili in particolare per lavori in ambienti chiusi e che raggiungono altezze di lavoro massimo che vanno dai 10 ai 18m, le piattaforme aeree semoventi elettriche sfruttano motori elettrici e non emettono gas di scarico che risulterebbero altrimenti nocivi, quelle diesel invece raggiungono fino a 54m di altezza e nascono per lavorare principalmente in ambienti esterni o ben arieggiati.

 

3) Le piattaforme aeree a Pantografo


Le piattaforme aeree a Pantografo hanno la particolarità come le semoventi di poter essere spostate direttamente dai comandi della cesta senza bisogno di essere riposizionate con gli stabilizzatori, a differenza delle semoventi i pantografi però possono elevarsi solo in verticale e non possono sbracciare lateralmente, anche questi però esistono sia in versione diesel che elettrica le prime raggiungono circa 18m di altezza mentre quelle elettriche vanno dagli 8 m fino ai 14m di altezza.

 

4) Le piattaforme aeree Ragno


La piattaforma aerea Ragno è in grado di raggiungere luoghi con difficoltà di accesso, difatti la loro struttura raccolta e leggera permette di entrare all'interno di edifici anche attraverso passaggi stretti e dissestati. Il loro peso contenuto unito alla manovrabilità da remoto gli permettono di lavorare anche su solai e terreni dissestati, a questo contribuiscono soprattutto i lunghi stabilizzatori regolabili singolarmente.

 

5) By Bridge o Piattaforme aeree Sottoponte


Questa tipologia di piattaforme aeree ha invece la caratteristica di lavorare in negativo, ovvero  la piattaforma invece di estendersi verso l'alto si estende verso il basso, questa particolare piattaforma è difatti maggiormente utilizzata per costruire, ristrutturare e manutentare ponti e cavalcavia.

Quale è il costo di noleggio delle piattaforme aeree?

I costi di noleggio delle piattaforme aeree variano in base a quattro parametri fondamentali:

 

• Tipologia di piattaforma scelta per il nolo

In base al mezzo scelto i prezzi possono variare per altezza raggiungibile, difatti una piattaforma che raggiunge 30 metri costerà sicuramente di più di una che ne raggiunge 14.

• Tempi di durata del noleggio

Maggiore sarà la duratata complessiva del noleggio del mezzo e minore sarà il costo della singola giornata, difatti raggiunti in genere vari step quali possono essere il noleggio settimanale, il mensile o l'annuale, si accede a scontistiche particolari che possono portare una riduzione sul costo della singola giornata anche del 60%.

• Se il Nolo è a Freddo ( senza operatore ) o a Caldo ( con operatore )

Se il noleggio è senza operatore si ha il costo vivo della piattaforma noleggiata, in caso di noleggio con operatore va cosiderato il costo aggiuntivo del lavoro dell'operatore che sarà a tua disposizione per manovrare la piattaforma.

• Trasporto

Tutti i mezzi non targati ( Semoventi, Pantografi e Ragni ) hanno bisogno di essere trasportati per portarli a domicilio, si può scegliere di farlo autonomamente se si è in possesso dei mezzi idonei al trasporto, altrimenti ci si dovrà affidare al noleggiatore o a un trasportatore esterno, questo ovviamente implica un costo aggiuntivo che varia a seconda del mezzo trasportato e della distanza da percorrere.

 

1) Il costo di noleggio delle Piattaforme aeree Autocarrate

Le piattaforme aeree autocarrate hanno un costo abbastanza contenuto e possono essere noleggiate a freddo ( senza operatore ). In questo caso il costo per una singola giornata va dai circa € 140,00 dell'autocarrata 14m Patente B Fino ai ai € 300,00 dell'autocarrata 32 m Patente C, giusto per fare un'esempio.

 

2) Il costo di noleggio delle Piattaforme aeree Semoventi

Le Piattaforme Semoventi hanno un costo giornaliero a freddo che va dai circa € 100,00 della 10 metri ai circa € 180,00 di una 26 metri per una singola Giornata, esclusi i costi di trasporto che andranno calcolati a parte.

 

3) Il costo di noleggio delle piattaforme aeree a Pantografo

Per quanto riguarda i pantografi il costo di noleggio gornaliero va dai circa € 50,00 dell' 6/8 metri ai € 99,00 del 14 metri, sempre escluso eventuale trasporto

 

4) Il costo di noleggio delle piattaforme aeree Ragno

Per quanto riguarda le piattaforme Aeree Ragno i prezzi del costo giornaliero a freddo variano come esempio da circa € 110,00 a circa € 250,00 della 37 metri, esclusi oneri di trasporto.

 

5) Il costo di noleggio delle piattaforme aeree By Bridge

Le piattaforme aeree By Bridge hanno un costo giornaliero a freddo che può variare da € 260,00 a circa € 600,00.

 

6) La cauzione sul mezzo noleggiato quando e perché

A primo impatto è più allettante prendere un mezzo senza bisogno di lasciare una cauzione, ma ci sono diversi aspetti che devi valutare, innanzitutto chiederti perché un Noleggiatore la pretende ed un altro no?
La risposta è semplice, la maggior parte dei noleggiatori che non usano la cauzione come mezzo di garanzia il più delle volte sono improvvisati, oppure usano piattaforme obsolete e malridotte, non fanno grossi investimenti pubblicitari e non rinnovano mai il parco macchine. Salire a 20-30 metri su una Piattaforma Aerea obsoleta coporta rischi importanti e comunque statisticamente può creare seri problemi sia per quanto riguarda la sicurezza e il regolare svolgimento del lavoro che stai effettuando, aumentando anche i rischio di fermo macchina in cantiere. Affidarsi quindi a un brand che sia sinonimo di garanzia e di affidabilità alla lunga ti porterà solo benefici.

 

NB: I prezzi in questo articolo sono solo rappresentativi per rendere un'idea approssimativa dei costi di noleggio, per avere un prezzo preciso va richiesto un preventivo personalizzato al noleggiatore oppure puoi crearti il tuo preventivo  partendo da questo link.

Alla Base del Risparmio c'è una buona pianificazione del nolo


Una cosa di fondamentale importanza nell'ottimizzazione dei costi di noleggio è una buona pianificazione del lavoro dei lavori da effettuare questa sta difatti alla base del contenimento dei costi. Se sappiamo che in un arco di tempo medio lungo dovremmo utilizzare più volte una piattaforma aerea, sarà importante fare una pianificazione degli interventi per contenere i costi di noleggio e cercare di accorparli in un'unico periodo.

 

Meteo e Viabilità e loro influenza sul noleggio

Nella Pianificazione bisognerà tener conto anche del Meteo e della Viabilità, in particolare se si deve trasportare il mezzo noleggiato in località lontane dalla sede di Noleggio, questi parametri possono influire pesantemente sui tempi di lavoro: tienili in considerazione.

 

Hai Rinnovato il Patentino per portare la Piattaforma aerea?


Ricordati sempre che per poter utilizzare le Piattaforme Aeree hai bisogno di un attestato che certifichi la conoscenza dell'utilizzo delle PLE e delle normative di sicurezza con riferimento al D.Lgs. n. 81/2008, tutte le aziende con almeno un dipendente o equiparato che ne siano sprovviste vanno incontro a sanzioni con ammenda da 2.500 a 6.400 euro o arresto da 3 a 6 mesi o addirittura la sospensione dell'attività, è obbligatorio quindi fare de corsi di Formazione affidandosi ad agenzie qualificate al rilascio delle giuste certificazioni.


invia ad un amico
condividi
Giffi Noleggi srl P.Iva 01866180662 - Cap. Soc. € 1.000.000,00 Int. Versato - © 2021
Chiama
Scrivi