Trasporto Rifiuti contro proprio, come farlo seguendo le regole

13-06-2020   08:58:36   |   Romolo Maceroni

trasporto-rifiuti-conto-proprio

Il trasporto rifiuti conto proprio è una tipologia di attività che nel 2006 è stata disciplinata dall’art. 212 comma 8 del D.Lgs 152, questo si fonda sulla norma che semplifica ed agevola la gestione dei rifiuti speciali della propria attività, non pericolosi senza alcun limite quantitativo, mentre vi è un limite di 30 Kg/Lt al giorno per i rifiuti speciali pericolosi provenienti da attività dell’impresa, in questo modo chi produce questo tipo di rifiuti può trasportarli negli impianti autorizzati, bisogna quindi nominare un Responsabile Tecnico e presentare garanzie finanziarie.

E molto importante considerare il fatto che chi svolge il trasporto anche occasionale, di rifiuti non pericolosi prodotti nell’esercizio della propria impresa ha comunque l'obbligo di iscriversi all’ Albo nazionale gestori ambientali, anche quando si tratti dell’iscrizione secondo la procedura semplificata, quest'ultima prevede una semplice comunicazione, mancando ad essa e all'iscrizione si commette un illecito sulla gestione non autorizzata dei rifiuti, questa diviene un reato istantaneo anche con un singolo trasporto non autorizzato. Nel caso in cui l’attività abusiva dei trasporti di rifiuti risultasse addirittura continuativa ed organizzata, diverrebbe un’attività organizzata per il traffico illecito di rifiuti, ed è sanzionata all’art. 260.

Per quanto riguarda trasporto rifiuti in conto proprio, una volta avuta l'autorizzazione puoi affidarti a un'agenzia di noleggio, nel caso di materiali inerti o di risulta puoi ad esempio noleggiare un furgone cassonato ribaltabile.

Le Macerie e i calcinacci vengono classificati come rifiuti speciali per questo non si possono scaricare nelle discariche dei comuni rifiuti urbani, perché possono inquinare il territorio. Questi vanno invece destinati a discariche speciali dotate di impianti di trasformazione per il riciclo e riutilizzo.

Anche se in alcuni comuni consentono, nel caso in cui i materiali siano pochi,  il trasporto presso l'Isola Ecologica comunale, sempre se in questo esiste un programma di raccolta differenziata.

 

 

 


invia ad un amico
condividi
Giffi Noleggi srl P.Iva 01866180662 - Cap. Soc. € 1.000.000,00 Int. Versato - © 2020
Chiama
Scrivi