Loading...
Traslochi internazionali: come organizzarsi Notizie

Traslochi internazionali: come organizzarsi

05/11/2021

 E’ arrivato il momento del trasloco all’estero per motivi di lavoro o semplicemente perché vuoi cambiare la tua vita? Non preoccuparti, con questo articolo ti aiuto a capire come organizzare al meglio il tuo trasloco internazionale


Una volta che hai scelto con sicurezza il posto dove volerti trasferire, ti consiglio  per prima cosa di informarti sulle procedure per ottenere il visto e le autorizzazioni per importare la tua merce; alcune aziende di traslochi riescono a fornirti queste informazioni.


Non sottovalutare la complessità di un trasloco internazionale, soprattutto gli aspetti burocratici e i documenti di viaggio: tieni conto che ogni stato ha regolamenti diversi quindi pratiche burocratiche e gestionali differenti.


Due differenti modi di trasporto per il tuo trasloco internazionale


Prima di procedere con la richiesta del preventivo, devi avere le idee chiare sul tipo di servizio di cui necessiti; puoi fare riferimento a due modalità di trasloco. 

Il trasporto della tua merce può essere concluso al terminal di destinazione, ovvero: la ditta che hai contatto porterà la tua merce fino al capolinea di destinazione (esempio aeroporto di arrivo), dove poi sarai tu a recuperare il tuo materiale in modo autonomo oppure facendo riferimento ad una ditta locale che provvederà a concludere il trasporto fino alla tua nuova abitazione.

Oppure puoi scegliere un servizio door to door con consegna della merce fino alla destinazione a te necessaria. Se scegli questo tipo di trasloco puoi decidere se farlo

  • in abbinamento (groupage) con data di partenza concordata, ma con data di consegna stabilita dalla ditta, in quanto deve far coincidere nello stesso trasporto, anche le consegne di altri clienti. Non sempre c’è la possibilità di abbinare geograficamente due traslochi, ma sfruttando questo servizio andrai sicuramente a spendere meno ed è l’ideale per i traslochi di poca merce.

  • diretto con data di partenza e consegna concordati tra te e la ditta perché il trasporto sarà realizzato esclusivamente per te.



Scegli il giusto metodo per ricevere il tuo preventivo


La scelta dell’azienda per il trasloco internazionale dipenderà certamente da una molteplicità di fattori, fra i primi sicuramente il prezzo. Ci sono due possibilità per scegliere la modalità di preventivo, vediamole insieme!

  1. preventivo base si ottiene tramite le informazioni che fornirai tu alla ditta di traslochi, ma occhio...puoi correre il rischio di avere costi extra a causa di sviste o magari a seguito di mancate comunicazioni che a te sembrano superficiali o scontate, ma che in realtà non lo sono per l’azienda di traslochi

  2. preventivo a seguito di sopralluogo effettuato personalmente dall’azienda che stima il prezzo esatto valutando il tipo di spedizione da effettuare, il materiale necessario per l’imballo e le tue esigenze. 


Il prezzo è molto soggettivo e cambia in relazione alla distanza, alla città di arrivo, alla stagione e a molte altre variabili, ma prenotando in anticipo, circa 2-3 mesi prima, puoi riuscire ad avere una scontistica. Il costo che andrà ad alzare un po’ il tuo preventivo è l’assicurazione sulla tua merce che va di pari passo con il suo valore complessivo. Al momento del preventivo puoi anche scegliere di occuparti da solo di smontaggio e imballaggio dei mobili, affidando alla ditta solo il carico e il trasporto.


In base alla tua destinazione, potrai o meno avere bisogno di un trasporto intermodale (o multimodale) ovvero quei trasporti che si devono affrontare con almeno due modalità differenti di trasporto (esempio via terra e via mare).


Bisogna anche tener conto che se ci si deve spostare da un paese dell’Unione Europea ad uno Extra Europeo c’è da affrontare anche la tassa dello sdoganamento, in quanto la dogana è addetta al controllo delle merci in entrata e in uscita dal paese.



Quando un’azienda di traslochi è professionale


Quando si sceglie di affidarsi ad un’azienda per il trasloco internazionale, c’è sempre il timore di che fine possa fare la tua merce e quanto sia seria e affidabile la ditta considerata. Ti suggerisco subito alcuni particolari a cui far caso:

  • accertati che l’azienda abbia mezzi e personale adeguate al trasloco: servono mezzi affidabili per sostenere lunghi viaggi,

  • tieni conto dell’esperienza e il numero di traslochi internazionali già effettuati dalla ditta: una maggior esperienza ti darà sicuramente più sicurezza,

considera recensioni ed opinioni sul servizio lasciate da persone che hanno già traslocato con la ditta che ti interessa,

  • assicurati che la ditta abbia assicurazioni, permessi ed iscrizione all’albo dei trasportatori: evita traslocatori improvvisati per lunghi tragitti.


Come procede l’azienda di traslochi


Una volta che hai scelto l’azienda, avrai sicuramente la curiosità di sapere come organizzerà il tuo trasloco. Continua a leggere per sapere come una ditta eseguirà il tuo trasloco dall’inizio alla fine.


I trasporti internazionali via terra hanno in media una durata di circa 10 giorni, trasporti via mare, via aerea e intercontinentali possono arrivare anche ad una tempistica di 30 giorni, ti sembra un periodo lungo? Ti sbagli, serve più tempo per organizzare il trasloco: dovrai capire cosa portare effettivamente con te, chiedere preventivi a diverse aziende, smontare e imballare la merce. 

Le aziende professionali seguono il cliente dall’inizio alla fine del trasloco, accertandosi che il cliente abbia ricevuto tutta la sua merce e che sia arrivata tutta intatta.


L’azienda di traslochi si occuperà di arrivare nella tua abitazione per smontare, imballare, effettuare l’inventario (packing list), coordinare e caricare la merce. Se si tratta di un trasloco terrestre bisogna individuare il mezzo adeguato, se occorre un trasporto via mare, più lungo ma più economico rispetto ad uno via aerea, sarà necessario utilizzare un container.


Nel caso in cui hai la necessità di un trasporto door to door, la maggior parte delle aziende concludono il servizio con il disimballo, montaggio e posizionamento della tua merce.


Inoltre, molte ditte di trasloco garantiscono il servizio di deposito e magazzinaggio, nel caso in cui tu abbia bisogno di dover lasciare, per vari motivi, alcune delle tue cose nel paese di partenza, senza averne la necessità nel paese di destinazione.



Come risparmiare con il “fai da te”


Una volta che hai acquisito tutte le informazioni finora lette, magari ti renderai conto di poter finalizzare il trasloco in modo autonomo, sia sotto il punto di vista organizzativo che con il trasporto. Proseguendo a leggere ti fornisco delle dritte su come agire per un trasloco “fai da te” organizzato.


Se la tua destinazione è raggiungibile via terra e non vuoi affidarti ad un’azienda di traslochi, potresti prendere in considerazione il noleggio di un furgone ed eseguire il trasloco da solo o magari in compagnia di amici volenterosi.

Come prima cosa fai una lista di ciò che vuoi portare con te, gli oggetti che non necessariamente ti serviranno potrai scegliere di regalarli ad amici e parenti o metterli in vendita prima della partenza.

Per risparmiare sull’imballaggio, invece che acquistare dei scatoloni, puoi recarti in luoghi dove è facile recuperare tutto ciò che ti serve a prezzi particolarmente convenienti o addirittura gratis. Ad esempio nei supermercati e ristoranti dove le scatole verrebbero buttate, ma che molto probabilmente i proprietari ti regaleranno più che volentieri.

Metti da parte vecchi giornali e riviste che ti saranno utili per imballare gli oggetti più fragili e delicati. Una volta che gli scatoloni saranno riempiti, ti consiglio di scriverci sopra cosa contengono, in modo da risparmiare tempo quando li svuoterai.

Se prendi in considerazione l’idea di muoverti in autonomia ti suggerisco di leggere anche il nostro articolo dove trovi altri consigli su come traslocare in modo rapido e sicuro.

Se invece hai bisogno di fare un trasloco aziendale ti consiglio la lettura del nostro articolo che suggerisce come organizzarti.


 

Giffi Noleggi srl - P.iva 01866180662
Cap. Soc. € 1.000.000,00 Int. Versato - © 2020